PREGHIERA A SANT’AGNESE DI BOEMIA

1710

O Dio, che hai ispirato a santa Agnese di Boemia
di anteporre al fascino della dignità regale l’umiltà della croce, concedici, per sua intercessione,
di volgere sempre il nostro animo alle cose di lassù,
nel distacco dalle cose della terra.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

Amen

SANT’AGNESE DI BOEMIA

Nasce a Praga nel 1211 dal re Ottokar e da Costanza d’Ungheria. Destinata al matrimonio, dopo la morte del padre, rifiuta le nozze imperiali.

Guidata dai Frati Minori fonda un convento per loro, un ospedale e, con cinque sorelle giunte da Trento, un monastero in cui entra nel 1232 circa.

A documento di una collaborazione stretta, in vista di ottenere l’approvazione del carisma da parte della Sede Apostolica, ci restano quattro lettere che Chiara le ha indirizzato: la chiama metà dell’anima sua per una singolare comunione nello Spirito e nell’unico Amore, il Crocifisso povero. Guida le sorelle con dolcezza e con l’esempio di una mistica incarnata nel quotidiano servizio.

Consigliera del fratello e di altri membri della sua famiglia, ha amato intensamente il suo popolo che la venera come madre dei poveri. Morì a Praga il 2 marzo 1282 e Pio IX il 3 dicembre 1874 ne approvò l’antichissimo culto. La sua canonizzazione avvenne il 12 novembre 1989, da parte di Giovanni Paolo II.