TRIDUO DI GUARIGIONE AI PASTORELLI DI FATIMA

5724

Il 13 maggio il Papa sarà a Fatima, e dunque presiederà lì il rito di canonizzazione di Francesco e Giacinta Marto.

I Santi sono nostri potenti intercessori, nelle grandi difficol-tà, soprattutto nelle malattie, quando la scienza umana non può fare più nulla.

Chi ha poca fede deve, prima di tutto, cercare aiuto nella preghiera, affinché Dio gli conceda una fede più forte e più viva.

Mosso dall’amore verso il prossimo, il cristiano vuole anche aiutare gli altri con la sua preghiera.

Nella preghiera, chiede per loro a Dio aiuto e forza perché possano portare la croce, seguendo Gesù e offrendo tutto per la loro propria salvezza e per quella degli altri.

I Pastorelli, conoscendo bene questa dottrina, ebbero modo di aiutare molti peccatori e ammalati con preghiere e sacrifici.

PREGHIERA INIZIALE

Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io ti adoro profondamente e ti offro il Preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di nostro Signore Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo, in riparazione degli oltraggi che ti offendono.

Per i meriti infiniti del Suo Cuore Santissimo e per l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria, ti prego di concedermi la sincera conversione del cuore.

 

PRIMO GIORNO

O Francesco e Giacinta, che tanto avete pregato gli Angeli e che avete avuto la gioia di ricevere la visita dell’Angelo della Pace, insegnateci a pregare come voi.

Mostrateci come vivere in loro compagnia e aiutateci a vedere in loro gli adoratori dell’Altissimo, i servitori della Madonna, i nostri fedeli protet-tori e messaggeri di pace.

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria